Equitalia -Quando è possibile sospendere la riscossione delle cartelle esattoriali?

By Lug 23, 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il contribuente che si rende conto che la cartella esattoriale di Equitalia è inesatta o immotivata, può chiedere la sospensione immediata al fine di permettere all'ente creditore di avviare i controlli.

Vi è possibilità di sospensione della riscossione quando:
- le somme richieste sono decadute;
- si è in presenza di una sentenza che annulla la pretesa del creditore;
- l'ente creditore abbia commesso degli errori.

Nel caso si verifichi una delle situazioni sopra riportate, è possibile procedere alla richiesta di sospensione delle cartelle esattoriali.

A questo punto le strade da seguire possono essere due:
1) Inviare i documenti direttamente dal sito www.gruppoequitalia.it , in modo che equitalia possa controllare quanto dichiarato.

2) Contattare l'ente creditore (INPS, AdE, INAIL, ecc..) scrivendo le motivazioni per le quali si vorrebbe sospendere la cartella.
In questo secondo caso, se decorsi 220 giorni non si riceveranno risposte dall'ente, la sospensione sarà attuata. In caso contrario la procedura di riscossione sarà riaperta.




Leggi anche:

nulla l'iscrizione a ruolo in assenza di avviso bonario
riammissione alle dilazioni decadute entro il 31/12/2014
possibile dilazionare anche una sola cartella esattoriale
iscrizione ipotecaria valida solo se preventivamente comunicata

Letto 1199 volte