Equitalia - fino al 21 novembre 2015 è possibile chiedere una nuova rateazione di un piano decaduto

By Ott 23, 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Per effetto delle novità introdotte dal D. Lgs. n. 159/2015, i contribuenti decaduti da un precedente piano di dilazione, possono richiedere entro il 21 novembre 2015 una nuova rateazione delle somme non versate fino ad un massimo di 72 rate mensili.
I contribuenti decaduti da un piano di dilazione nei due anni precedenti al 21 ottobre 2015, possono ottenere il riconoscimento di una nuova dilazione delle somme non versate  fino ad un massimo di 72 rate.


I vantaggi sono:

- il blocco nell'attivazione delle procedure di riscossione;

- la possibilità di richiedere il rilascio del DURC e del certificato di regolarità fiscale per i partecipanti agli appalti.


E' importante sapere che secondo le nuove regole in materia di dilazioni in vigore dal 22 ottobre 2015, la rateazione decade al mancato pagamento di CINQUE RATE anche non consecutive. Tuttavia pagando le rate che risultano scadute, si può chiedere un nuovo piano di dilazione e riprendere i versamenti.

Inoltre, il contribuente che ha ottenuto una sospensione giudiziale o amministrativa potrà interrompere i pagamenti delle rate, limitatamente ai tributi interessati, per tutta la durata del provvedimento. Allo scadere della sospensione sarà possibile ottenere la rateizzazione del debito residuo fino ad un massimo di 72 rate.


Leggi anche:

Il condono delle cartelle esattoriali

La sospensione delle cartelle esattoriali 


Nulla la cartella in mancanza di avviso bonario


La validità dell'iscrizione ipotecaria
Letto 1189 volte