Riduzione IMU senza denuncia

By Set 22, 2016
Vota questo articolo
(0 Voti)
Imposta al 50% se l’effettiva situazione dell’immobile era comunque nota al Comune
Il Comune che è a conoscenza dello stato di inagibilità o inabitabilità di un immobile in base ai criteri da esso stesso stabiliti, anche se il contribuente non ha presentato la relativa denuncia, deve riconoscere l"agevolazione del pagamento delle imposte su una base imponibile ridotta del 50%, dovendosi considerare l’onere della dichiarazione Ici/Imu non come un elemento costitutivo del diritto all’agevolazione ma, piuttosto, un semplice obbligo informativo.

Queste le conclusioni a cui sono giunti i giudici della Corte di Cassazione nella sentenza n. 18453 del 21 settembre 2016.

La Suprema Corte - accogliendo il ricorso di un contribuente che si era autoridotto l’imposta non presentando la relativa denuncia dello stato di inagibilità al Comune e nei confronti del quale il Fisco aveva emesso avviso di accertamento per l’imposta non versata – ritiene, sulla base dello Statuto dei diritti del contribuente, che a quest"ultimo non può essere richiesta l"esibizione della documentazione già in possesso della Pa.

Secondo la sentenza si tratta, infatti, di un diritto ineccepibile, anche se non è ben chiaro in che modo si possa provare il fatto che il Comune era, di fatto, a conoscenza dello stato di inagibilità dell’immobile.


fonte: EDotto.com


 

Set 22, 2016
Letto 696 volte