Pace Fiscale

By Nov 12, 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il Decreto Fiscale 2019 (D.L 23 ottobre 2018 n. 119) all'art. 2 prevede la definizione agevolata degli atti di procedimento di accertamento non ancora definiti al 24 ottobre 2018.
Si tratta di una definizione agevolata che prevede, in caso di adesione, l'esclusione integrale di sanzioni ed interessi, concedendo al contribuente il pagamento dei soli tributi e/o contributi oggetto del procedimento di accertamento.

Gli atti definibili sono quelli di seguito elencati:
- Inviti al contraddittorio in cui sono stati quantificati maggiori tributi ed eventuali contributi notificati fino al 24 ottobre 2018 e per i quali, alla medesima data, non sia stato già notificato il relativo avviso di accertamento o perfezionato e sottoscritto l'accertamento con adesione;
- Accertamenti con adesione sottoscritti fino a 24 ottobre 2018 ma non ancora perfezionati, cioè quelli per i quali alla data predetta non è stato effettuato il versamento e non sono decorsi i venti giorni previsti per il perfezionamento;
- Avvisi di accertamento, avvisi di rettifica e di liquidazione notificati al contribuente fino al 24 ottobre 2018 non impugnati e non ancora impugnabili alla stessa data e rientranti nell'ambito di applicazione dell'art. 15 del DL 218/97;
- Atti di recupero crediti indebitamente utilizzati (L. 311/2004 art. 1) notificati al contribuente fino al 24 ottobre 2018, sempre che non siano stati resi definitivi e non siano stati impugnati ala stessa data.

Sono esclusi 
- inviti al contraddittorio;
- avvisi di accertamento ed atti di adesione emessi nell'ambito della procedura di collaborazione volontaria;
- atti definiti con altre modalità,  atti impugnati con ricorso che siano soggetti o meno a procedimento di mediazione.

Natura dell'agevolazione
I rapporto tributario potrà essere definito con il pagamento delle somme riferite a tributi e contributi, beneficiando dello sconto integrale delle sanzioni pecuniarie amministrative, degli interessi e degli accessori.

Modalità di pagamento
Invito al contraddittorio: 23 novembre 2018
- Accertamento con adesione: 13 novembre 2018
- Avvisi di accertamento, avvisi di rettifica e di liquidazione, atto recupero del credito: 23 novembre 2018

Il pagamento può essere effettuato in un'unica soluzione o in massimo venti rate trimestrali di pari importo. 
In caso di pagamento rateale sulle rate successive alla prima saranno dovuti li interessi legali calcolati dal giorno successivo al termine di versamento della prima rata.


Fonte: ilcommercialistatelematico.com


Per maggiori info contattaci 
Seguici su  
Scarica la nostra APP disponibile su  


Nov 12, 2018
Letto 116 volte