Credito d'imposta acquisto ed adattamento registratori di cassa

By Mar 19, 2019
Vota questo articolo
(0 Voti)
E' previsto un credito d'imposta pari al 50% della spesa sostenuta negli anni 2019 e  2020 per l’acquisto o adattamento dei registratori di cassa al fine della memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri.
L’art. 2 D.Lgs. 127/2015, così come modificato dall’art. 17, c. 1, lett. a) D.L. 119/2018, dispone che dal 1.01.2020, commercianti al minuto e attività assimilate devono memorizzare elettronicamente e trasmettere telematicamente all’Agenzia i dati relativi ai corrispettivi giornalieri. Il termine è anticipato al 1.07.2019 se tali soggetti hanno avuto nel 2018 un volume d’affari superiore a 400.000 euro.
Il D.L. 119/2018, alla lett. c) del medesimo articolo, ha introdotto per gli anno 2019 e 2020 la concessione di un credito d’imposta  ai fini dell' acquisto o adattamento degli strumenti per memorizzare e trasmettere i corrispettivi.

Si tratta di un contributo pari al 50% della spesa sostenuta per un massimo di 250 euro in caso di acquisto e di 50 euro in caso di adattamento, per ogni strumento.
Il credito è concesso direttamente al soggetto che acquista o adatta il registratore di cassa esclusivamente nel caso in cui pagamento sia avvenuto con modalità tracciabili ed è utilizzabile a compensazione nel modello F24.

Non occorre presentare alcuna domanda ed il credito dovrà poi essere indicato nella dichiarazione dei redditi dell’anno di sostenimento della spesa.


Resta sempre informato:
Seguici su  
Scarica la nostra APP disponibile su  


Mar 19, 2019
Letto 2254 volte