Obbligo pagamento tracciabile delle retribuzioni

By Giu 05, 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)
Con decorrenza 1° Luglio 2018, sarà obbligatorio corrispondere le retribuzioni con piena tracciabilità. 
Con l'articolo 1 della legge 27 dicembre 2017 n.205, viene disposto l'obbligo per qualsiasi prestazione lavorativa della piena tracciabilità delle retribuzioni e dei compensi.

Il comma 911dispone, quindi l'assoluto divieto di corrispondere la retribuzione  attraverso denaro contante direttamente al lavoratore, a prescindere dalla tipologia contrattuale intercorrente. 
Si presume che nel divieto rientrino anche gli acconti delle retribuzioni mensili.

Nella previsione normativa rientrano:
- rapporti di lavoro subordinato;
- contratti di collaborazione coordinata e continuativa.

Sono esclusi dall'obbligo della piena tracciabilità delle retribuzioni:
- rapporti instaurati con la PA;
- rapporti di lavoro domestico;
- prestazioni autonome occasionali (ex art. 222c.c.);
- indennità corrisposta per attività svolta nei tirocini formativi, stage  e borse di studio.


A partire dal 1° Luglio 2018, quindi per i pagamenti effettuati in contanti, sarà applicata una sanzione compresa tra i 1.000 e i 5.000 euro.


 

Seguici su  
Scarica la nostra APP disponibile su  


Giu 05, 2018
Letto 305 volte