Qu.I.R. da Luglio 2018 cessa l'obbligo di corresponsione

By Lug 20, 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)
A decorrere dal periodo di paga Luglio 2018, cessa l'obbligo di erogazione del Qu.I.R - Quota Integrativa di Retribuzione.

Con il messaggio n. 2791 del 10/07/2018, l'INPS conferma che dopo il 30 giugno 2018, i datori di lavoro non sono più tenuti ad erogare in busta paga la quota maturata di trattamento di fine rapporto.

Ricordiamo che l'art. 1, comma 26 e ss della L. 23 dicembre 2014, n. 190 (cd Legge di Stabilità 2015) ha previsto in via sperimentale e in relazione ai periodi di paga decorrenti dal 1° marzo 2015 al 30 giugno 2018, la possibilità per i dipendenti del settore privato, di richiedere al datore di lavoro la liquidazione della quota maturanda del trattamento di fine rapporto sotto forma di integrazione della retribuzione mensile.

L'INPS con il messaggio del 10 Luglio precisa che "non essendo stato adottato dal legislatore alcun provvedimento di proroga o reiterazione delle disposizioni normative , a decorrere dal periodo di paga luglio 2018, i datori di lavoro non sono più tenuti ad erogare in busta paga la quota maturanda di trattamento di fine rapporto per i dipendenti che ne abbiano fatto richiesta'".

Pertanto, alla luce di quanto sopra, a decorrere dal periodo di paga Luglio 2018, la quota di trattamento di fine rapporto maturata nel mese potrà essere:
- accantonata in azienda;
- versata ad un Fondo di tesoreria;
- versata ad una forma pensionistica complementare.


Seguici su  
Scarica la nostra APP disponibile su  


Lug 20, 2018
Download allegati:
Letto 97 volte