Assegno Nucleo Familiare domande telematiche dal 1° Aprile 2019

By Mar 25, 2019
Vota questo articolo
(0 Voti)
Presentazione domande di Assegno Nucleo Familiare dipendenti del settore privato: dal 1° aprile 2019 importanti novità.
L'INPS  con la circolare n. 45 del 22/03/2019 dispone che a decorrere dal 1° aprile 2019 le domande di richiesta assegni nucleo familiare (di seguito ANF), finora presentate dal lavoratore dipendente privato al proprio datore utilizzando il modello ANF/DIP (SR16) dovranno essere inoltrate esclusivamente all'Inps in via telematica.

Le domande già presentate al datore di lavoro fino alla data del 31 marzo 2019 con il modello "ANF/DIP", per il periodo compreso tra il 1° luglio 2018 ed il 30 giugno 2019 o a valere sugli anni precedenti, non devono essere reiterate, ma saranno gestite dai datori di lavoro.
Le domande presentate all'INPS, a decorrere dal 1° aprile 2019, saranno istruite dall' Istituto per la definizione del diritto e della misura della prestazione familiare.

Pertanto il lavoratore dipendente di impresa privata non agricola, dovrà presentare richiesta all'Inps esclusivamente in via telematica attraverso uno di questi canali:
- WEB, tramite servizio on-line dedicato se in possesso di pin dispositivo, identità SPID o CNS (carta nazionale dei servizi).
- Patronati e intermediari dell' Istituto, attraverso i servizi telematici  offerti.

La domanda di ANF da parte dei lavoratori agricoli a tempo indeterminato (OTI) continuerà ad essere presentata al datore di lavoro con modello "ANF/DIP" (SR16) cartaceo come attualmente previsto.

Dal 1° Aprile 2019 saranno messi a disposizione dei datori di lavoro privati non agricolo, gli importi degli ANF da erogare tramite specifica utility presente nel Cassetto previdenziale aziendale (al quale hanno accesso i consulenti del lavoro ed altri intermediari abilitati).

La circolare sopra citata specifica che qualora il lavoratore abbia richiesto assegni per il nucleo familiare arretrati, il datore di lavoro potrà pagare al lavoratore esclusivamente gli assegni relativi ai periodi di paga durante i quali il lavoratore è stato alle sue dipendenze.

Pertanto le prestazioni familiari relative agli anni precedenti, per periodi lavorativi alle dipendenze di un datore d lavoro diverso da quello attuale, dovranno essere liquidate dal datore di lavoro resso cui il lavoratore presta la propria attività lavorativa nel periodo richiesto.


Per info e maggiori dettagli contattaci



Resta sempre informato:
Seguici su  
Scarica la nostra APP disponibile su  


Mar 25, 2019
Letto 2981 volte