Oneri detraibili nel modello 730/2016: le novità

Gen 28, 2016
Illustriamo di seguitole maggiori novità relative al modello 730/2016 periodo d'imposta 2015  
Erogazioni liberali alle ONLUS:
Elevato ad euro 30.000 annui (da euro 2.065) l’importo massimo su cui poter beneficiare della detrazione del 26% per le erogazioni liberali alle ONLUS.
 
Spese per interventi collegati alla ristrutturazione:
Confermate le detrazioni:
  • del 50% per le spese relative agli interventi di recupero del patrimonio edilizio;
  • del 50% per le spese sostenute per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore ad A+ finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione per un ammontare non superiore a 10.000 euro;
  • del 65% per le spese relative agli interventi finalizzati al risparmio energetico degli edifici;
  • del 65% per le spese relative agli interventi per l’adozione di misure antisismiche.
     A partire dall’anno 2015 viene, inoltre, riconosciuta la detrazione del 65% anche per le spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari e di impianti di climatizzazione invernali dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

Spese di istruzione
  • Detrazione nella misura del 19% della spesa sostenuta per “la frequenza di corsi di istruzione universitaria, in misura non superiore a quella stabilita per le tasse e i contributi delle università statali”;
  • Detrazione del 19% per “le spese per la frequenza di scuole dell'infanzia del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione per un importo annuo non superiore a 400 euro per alunno o studente”.
 
Spese funebri
Sono detraibili le spese funebri sostenute in dipendenza della morte di persone, per importo non superiore a euro 1.550 per ciascuna di esse.
A decorrere dal 2015 sono, inoltre, detraibili le spese funebri sostenute per la morte di persone, indipendentemente dall’esistenza di un vincolo di parentela con esse, mentre l’importo, riferito a ciascun decesso, non può essere superiore ad euro 1.550, anche se più soggetti sostengono la spesa.
 
Erogazioni liberali in favore dei partiti politici
La detrazione del 26% è stata estesa anche ai versamenti effettuati, anche in forma di donazione, dai candidati e dagli eletti alle cariche pubbliche in conformità a previsioni regolamentari o statutarie deliberate dai partiti o movimenti politici beneficiari delle erogazioni medesime. 


Letto 1129 volte