Agenzia delle Entrate: attenzione alle e-mail truffa

Giu 07, 2016

L' Agenzia delle entrate in data 03 giugno 2016 ha pubblicato un comunicato stampa per mettere in guardia  contribuenti in merito a false e-mail aventi per oggetto : 'Comunicazioni in merito a indebitamento' 
Il mittente di tali comunicazioni risulta essere proprio l'Agenzia delle Entrate.

L'agenzia nel ritenersi del tutto estranea da tali messaggi di posta elettronica raccomanda di non scaricare eventuali allegati contenuti nella e-mail, considerando gli stessi potenzialmente dannosi per computer e dati personali.


Il comunicato è il seguente:

Attenzione alle email “Comunicazioni in merito a indebitamento” 

Si tratta di falsi messaggi ai danni dei contribuenti 
Comunicazioni in merito a indebitamento”: è questo l’oggetto delle nuove email che molti contribuenti si sono visti recapitare sulla propria casella personale di posta elettronica. In particolare, sono gli uffici toscani dell’Agenzia delle Entrate ad aver ricevuto in queste ore numerose telefonate da contribuenti di tutta Italia preoccupati per la comunicazione ricevuta. Nella mail, infatti, sono riportati alcuni numeri telefonici “reali” degli uffici toscani.
L’Agenzia delle Entrate informa di essere totalmente estranea a tali comunicazioni, raccomanda inoltre di non dare seguito al loro contenuto e di non scaricare gli allegati della mail potenzialmente dannosi per il proprio pc.

Il testo della mail 
– Queste le parole utilizzate nella finta email “Egregio contribuente, Ci affrettiamo a comunicare che per il 3o trimestre 2015 Lei ha indebitamento con dipartimento finanziario.
In caso di mancata liquidazione di debito entro una settimana dopo il ricevimento di avviso saremo costretti a rinviare la causa all’ufficiale giudiziario e compilare la causa di riscossione dei fondi dal Suo conto corrente.
Il numero del Suo atto №IT69119495 allegato nella comunicazione.” 

Le segnalazioni dei contribuenti – 
L’email si conclude con l’indicazione di alcuni numeri telefonici, questa volta reali, relativi agli uffici toscani dell’Agenzia delle Entrate.
Per questa ragione, dunque, i centralini sono stati contattati ripetutamente da contribuenti di ogni parte d’Italia per ricevere informazioni in merito.







Scarica la nostra APP disponibile su  
Giu 07, 2016
Letto 1012 volte