REI-Reddito di inclusione

Ott 02, 2018
Il REI, in vigore dal 01 gennaio 2018, è una misura nazionale a contrasto della povertà ed è possibile farne richiesta presentando il modulo INPS presso il Comune di residenza.

Il REI si compone di due parti:

1) Beneficio economico - una carta di pagamento elettronica (Carta REI)
2) Progetto personalizzato di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà.
Il progetto viene predisposto con l'ausilio dei servizi sociali del comune.

Il richiedente dev'essere cittadino dell'unione europea e residente in Italia in via continuativa da almeno due anni al momento della presentazione della richiesta.

Il REI spetta al nucleo familiare che congiuntamente rispetta dei requisiti specifici:
- ISEE in corso di validità non superiore a 6mila euro;
- ISRE non superiore a 3mila euro;
- Valore patrimonio immobiliare non superiore a 20mila euro (esclusa abitazione principale);
- Valore patrimonio mobiliare non superiore a 10mila euro (8mila euro per la coppia - 6mila euro per la persona singola).

 Inoltre i componenti del nucleo: 
- non devono essere titolari di NASPI o altri ammortizzatori sociali a sostegno del reddito;
- non devono possedere autoveicoli e/o motoveicoli immatricolati per la prima volta nei ventiquattro mesi antecedenti la richiesta (esclusi i veicoli per i quali e prevista l'agevolazione fiscale in favore di persone con disabilità)
- non devono possedere navi o imbarcazioni da diporto.

Il valore del beneficio varia da 187 euro a 534,37 per una durata massima di 18 mesi dall'accettazione della domanda, con la possibilità di rinnovo di 12 mesi.



Per maggiori info contattaci 


Seguici su  
Scarica la nostra APP disponibile su  


Ott 02, 2018
Download allegati:
Letto 116 volte